Tende doccia

in
Tenda doccia

Il metodo più conveniente se non si ha un box doccia.

Per evitare schizzi d'acqua sgraditi nel bagno, le tende doccia rappresentano la soluzione ideale: facilissime da montare e da pulire, presentano una quantità pressoché infinita di colori e decorazioni.

L'ideale, si sa, sarebbe un box doccia in muratura con porta sul davanti: perfetta tenuta del calore, privacy garantita e, soprattutto, niente "allagamenti" da schizzi in bagno. Ma per problemi di spazio o di costo questa soluzione non è sempre possibile.

In questi casi non è necessario rassegnarsi al disordine perenne: la tenda doccia è un'idea colorata, molto economica e funzionale, che anche se non raggiunge i risultati del box doccia è pur sempre quanto di meglio si possa avere per ovviare al problema. Inoltre, la tenda doccia rappresenta l'unica possibilità di arredo quando si opta per docce molto particolari dal design moderno, aperte su tre o anche su quattro lati.

Naturalmente va ricordato che, rispetto alla tenda comune, la tenda doccia ha delle specifiche esigenze (per quanto riguarda soprattutto l'impermeabilità, l'igiene, la natura anallergica dei materiali). Queste vanno rispettate perché la doccia e la sua copertura formino un unicum armonico e conforme alle aspettative dell'acquirente.

Plastica o tessuto?

I materiali delle tende doccia tendono a essere due, il tessuto (leggero e facilmente lavabile) e soprattutto la plastica o comunque i materiali sintetici. Questi ultimi hanno il grande vantaggio di poter essere puliti con poco sforzo, il che è particolarmente significativo quando, come in questi casi, la copertura si trova in un ambiente dove le sue caratteristiche di resistenza allo sporco e all'usura vengono sollecitate di continuo. Inoltre, per quanto riguarda le decorazioni, la plastica offre una varietà incomparabile di disegni, tagli e motivi per rallegrare la stanza da bagno o sottolinearne il design moderno.

Colori per tutti i gusti

Già, perché per quanto riguarda colori e decorazioni nelle tende doccia c'è davvero l'imbarazzo della scelta. Se la tinta unita e i colori sobri (il bianco, il panna, il verde scuro, il bordeaux) si adattano molto bene a un bagno in stile classico, non è inusuale trovare fantasie più ardite e colori anche squillanti nei bagni moderni, specialmente se le piastrelle del pavimento e delle pareti vengono riprese nelle loro tonalità cromatiche più accese. Se poi il bagno è quello dei bambini, non mancheranno certo di apprezzare una doccia con il disegno dei loro personaggi preferiti dei fumetti o dei cartoni animati.

L'importanza dell'igiene

Un aspetto molto importante delle tende doccia riguarda la loro pulizia e manutenzione. Il calcare e i batteri sono i nemici numeri uno dei sanitari e questo per forza di cose finisce col riguardare anche le tende. Per le tende in plastica, la soluzione più pratica prevede di lavarle con una soluzione di bicarbonato su una spugna umida. In ogni caso, con una certa regolarità (almeno una volta a settimana) è bene controllare che l'umidità della doccia non abbia causato la formazione di muffe, più frequenti di quanto non si pensi: per queste esistono dei prodotti specifici che garantiscono un'igiene perfetta per la propria doccia.