Tende da sole

in
Tenda da sole

Le tende da sole sono la soluzione ideale per vivere gli spazi esterni della propria abitazione nel periodo estivo. Colorate, allegre e moderne renderanno terrazzi e giardini il luogo più confortevole della casa.

Perché acquistare una tenda da sole

Le tende da sole sono un elemento d’arredo non solo funzionale, ma anche dall’elevato potenziale estetico. Esse infatti, oltre a riparare dai raggi del sole, contribuiscono a creare un ambiente esterno trendy, vivace e confortevole, assolvendo dunque anche una  funzione di natura ornamentale e decorativa.

I parasole sono senz’altro la soluzione ideale per schermare terrazzi, balconi, giardini e facciate con vetrate. Essi, sostanzialmente, nascono con un duplice scopo: innanzitutto, creando zone d’ombra, riparano le persone dai raggi solari (il che è soprattutto utile durante la bella stagione) e, in secondo luogo, proteggono infissi e arredi dai danni che una prolungata esposizione al sole potrebbe loro provocare.

La possibilità di trascorrere del tempo all’aria aperta, non escludendo le ore più calde, rende senza ombra di dubbio la propria casa un luogo più ospitale e vivibile. Non bisogna inoltre sottovalutare un altro aspetto fondamentale legato alla presenza delle tende: ovvero il miglioramento della privacy della propria abitazione (soprattutto se si vive in condominio). D’altra parte l’installazione dei tendoni da esterni consente anche di ottimizzare la capacità energetica di un appartamento. Infatti essi, riparando l’immobile dal sole, riducono l’utilizzo di condizionatori e ventilatori e, di conseguenza, determinano un considerevole risparmio energetico.

I locali commerciali fanno un ampio utilizzo dei parasole: si pensi a tutti quei bar, alle tavole calde o ai ristoranti che offrono alla propria clientela uno spazio all’aperto piacevole ed accogliente e che risulti protetto dagli agenti atmosferici. Oltre ai locali di ristorazione anche i negozi si servono delle tende da sole per consentire agli shoppers di guardare le vetrine comodamente, prolungando una sosta che, senza tende, risulterebbe assolutamente inferiore.

Le principali caratteristiche

Le tende da sole, che il rivenditore provvederà a realizzare su misura e in base alle esigenze del cliente, constano di diversi componenti:

  • Il tessuto, ovvero la parte che ripara dall’esposizione al sole
  • Il telaio, ovvero la struttura portante su cui viene collocato il telo, che deve essere costituito da un materiale resistente (come alluminio, ferro o acciaio inox). A sua volta il telaio è costituito da un tubolare, da guide scorrevoli, bracci estensibili e supporti d’aggancio.
  • Il cassonetto, che serve a proteggere il tessuto quando la tenda viene riavvolta. Si tratta di una sorta di box metallico in cui si conserva il telo nel momento in cui viene richiuso.
  • Il tettuccio in lamiera, elemento alternativo al cassonetto, utilizzato anch’esso per proteggere la tenda quando è riavvolta.
  • La movimentazione, che può essere manuale o a motore (in questo caso si utilizzano particolari telecomandi), che serve a chiudere o ad aprire il parasole. Talora la movimentazione è dotata di appositi sensori climatici che provvedono all’apertura automatica della tenda qualora le condizioni atmosferiche lo richiedano.

È essenziale, prima dell’acquisto, valutare il tipo di materiale con cui è realizzato il tessuto; le protezioni solari da esterni sono disponibili, ad esempio, con telo in cotone o altra fibra naturale. Bisogna considerare, in questo caso, la possibilità che il tessuto sia soggetto a strappi e lacerazioni. È invece preferibile optare per un telo in acrilico al 100% o in pvc, poiché questi ultimi risultano maggiormente resistenti alla corrosione e ai danneggiamenti causati dagli agenti atmosferici.

Va detto inoltre che questi teli, grazie a particolari trattamenti cui sono sottoposti, non tendono a scolorirsi nel tempo, ma al contrario garantiscono la persistenza di colori vivaci e brillanti. Va inoltre rilevato che più la tinta scelta sarà scura, più la tenda sarà in grado di riparare dai raggi solari. D’altra parte è bene anche assicurarsi che il tessuto della tenda abbia una trama piuttosto fitta in modo da garantire una totale protezione dalle radiazioni ultraviolette.

Un modello per ogni esigenza

Esiste una vasta gamma di tipologie di tende da esterni, che si differenziano tra loro in base all’utilizzo che se ne intende fare. Si pensi ad esempio alla cosiddetta tenda a bracci, utilizzata perlopiù per l’ombreggiamento dei balconi: fissate a soffitto o a parete esse sono munite di bracci estensibili su cui il tessuto viene tenuto in tensione. Un’altra opzione molto gettonata per i balconi, i terrazzi e le verande è la tenda a caduta; in questo caso il telo cade verticalmente al fine di offrire un’ombreggiatura totale. Questi parasole si trovano in due differenti versioni: con chiusura frontale e con chiusura laterale.

Le tende a capottina, molto utilizzate non solo per le abitazioni private ma anche per i negozi, presentano un telaio curvo, in modo tale che il tessuto assuma una forma arrotondata in grado di fornire un’ ombreggiatura sia frontale che laterale. Esistono poi le tende ad attico che ben si adattano a ombreggiare zone piuttosto ampie come terrazzi, verande, giardini e ristoranti. Il telo scorre oltreché nella parte superiore anche in quella frontale e la struttura è dotata di guide laterali rinforzate. Infine il tendone a pergolato, ideale per i lastrici solari, i giardini, le terrazze e per tutti quegli spazi dove è possibile montare un telaio fisso da agganciare sia alla parete che a terra. Insomma ce ne è davvero per tutti i gusti e per tutte le esigenze.

Come scegliere quella giusta

Le tende da sole sono un prodotto personalizzabile in base alle richieste del cliente. Prima di effettuare l’acquisto è necessario valutare accuratamente una serie di elementi per evitare di ritrovarsi con un parasole inutilizzabile, in quanto inadatto allo spazio a nostra disposizione. Innanzitutto è opportuno prendere le misure della zona in cui si vuole installare la tenda; in secondo luogo è bene controllare il soffitto dove saranno collocati i ganci della struttura: esso deve essere libero da tubi e fili elettrici per evitare che questi ultimi possano subire danni.

Infine è consigliabile documentarsi su tutti i modelli che esistono in commercio per individuare quello che maggiormente soddisfa le nostre necessità. Naturalmente bisogna anche assicurarsi che essa si armonizzi, per stile e colori, con lo spazio circostante. Cioè a dire che sia per le abitazioni private che per i locali commerciali la scelta della tenda deve essere consona alle caratteristiche architettoniche ed estetiche dell’edificio. Come sempre anche l’occhio vuole la sua parte!