Tapparelle in plastica

Tapparelle in pvc

Poco costose e facili da installare, una soluzione versatile per tutti.

Il PVC (o polivinilcloruro) è un materiale termoplastico molto usato al giorno d'oggi per la produzione di infissi e tapparelle. Il rapporto qualità/prezzo è elevato, ma attenzione a selezionare i materiali giusti.

Una soluzione molto economica per la copertura delle proprie finestre è rappresentata dalle tapparelle in plastica, o, più correttamente, quelle in polivinilcloruro (PVC), di gran lunga le più leggere e meno costose disponibili sul mercato. Inoltre, il PVC è un materiale innovativo, inerte, inattaccabile da agenti atmosferici e ambientali nonché indenne al logorio del tempo.

Le tapparelle in plastica risultano sempre nuove alla vista, sono facilmente lavabili e garantiscono un buon isolamento ascustico e termico, inoltre sono disponibili in una vasta gamma di colori. Sono inoltre piuttosto silenziose. Naturalmente, queste caratteristiche vanno bilanciate con quelli che sono i "punti deboli" della plastica, ben noti: non si tratta di struttura particolarmente robuste, tutt'altro, quindi a lungo andare sono a elevato rischio di deformazione o rottura; la resa estetica non è paragonabile a quella del legno e anche la sicurezza antiscasso che offrono è minimale rispetto all'acciaio e all'alluminio.

Installazione veloce, nessuna manutenzione

Tra i vantaggi del PVC c'è anche la facilità di installazione: di norma è sufficiente solo una giornata senza opere murarie con l'impiego, s'intende, di personale specializzato per la posa. Buone notizie anche per quanto riguarda la manutenzione, che praticamente non è richiesta. I modelli a disposizione sono davvero tanti, con curvature diverse e più "morbide" per garantire una soddisfacente estetica e gradevolezza all'occhio, oltre alla possibilità di variare la dimensione delle palette e il loro spessore: la plastica è il materiale per eccellenza per quanto riguarda la facilità di lavorazione e la configurabilità.

Occhio alla plastica

Non tutto il PVC è uguale: è bene che l'acquirente lo sappia fin da subito per evitare di comprare tapparelle realizzate in materiali prodotti con procedimenti non a norma, che prevedono l'utilizzo di additivi chimici e altre sostanze dannose per la salute. Il quadro legislativo oggi permette di acquistare tapparelle in plastica in assoluta sicurezza, ma è bene sempre informarsi. In genere le tapparelle in PVC sono fabbricate con l'estrusione di granuli, e devono essere assenti plastificanti o altri additivi liquidi, ma soprattutto gli stabilizzanti a base di piombo, pericolosi e antiecologici.

Protezione contro sole e pioggia

Come si diceva più sopra, se la resistenza alle sollecitazioni meccaniche del PVC non è tra le migliori, altrettanto non si può dire per la resistenza del PVC per quanto riguarda gli agenti atmosferici. Questo materiale non assorbe acqua, e grazie alla termosaldatura degli angoli sigilla le finestre in modo da renderle del tutto impermeabili. Ma non ci sono solo il sole e la pioggia: questa speciale plastica è infatti inattaccabile anche dalle muffe ed è autoestinguente in caso di incendio. Inoltre, speciali rinforzi e catenacci possono aumentare la rigidità della tapparella e renderla più sicura contro gli scassi.