Persiane

Persiane

Una copertura semplice e flessibile.

Uno dei sistemi di chiusura per l'infisso più comuni di tutta Italia, la persiana unisce estetica e comodità, oltre a proteggere dagli agenti atmosferici. Le dimensioni, le forme e i materiali si adattano all'acquirente.

Si tratta di una delle coperture d'infisso più comuni in Italia (con un picco soprattutto in Liguria e in Toscana) e nel mondo: è la persiana, che ha il compito di proteggere la finestra dal vento, dal sole, dal freddo, dall'umidità e dagli altri agenti atmosferici senza però impedire il passaggio dell'aria, come invece fa lo scuro, che offre una copertura totale senza mezze misure, soprattutto per le seconde case.

Strutturalmente le persiane nella loro forma più classica sono composte da una serie di stecche di legno incardinate in una struttura e inclinate in modo da far passare la luce e l'aria, spesso con uno sportelletto apribile a bascula verso l'esterno, chiamato persianina. La chiusura più comune è quella da cremonese con manina o da aste verticale con gancio per fissarle a perni nel davanzale e nel mezzanino. In commercio sono oggi disponibili vari modelli di persiana: ad ante girevoli o scorrevoli, a lamine orientabili per avere un controllo totale della luminosità, alla genovese e così via.

Girevole o scorrevole

La forma più classica delle persiane è quella ad ante girevoli, con una o due ante che si aprono verso l'esterno (una, di solito, in caso di finestre molto ridotte). Quando la copertura è totale si parla appunto di scuro o di portellone, mentre la struttura a stecche viene detta anche alla fiorentina o alla napoletana. Inutile dire che il primo modello è particolarmente in voga nelle zone dove il freddo impone una copertura praticamente impermeabile per far passare meno aria possibile, mentre le seconde - che possono essere tenute chiuse con la finestra aperta garantendo il passaggio dell'aria - sono ideali in climi più caldi.

Le dimensioni e i materiali

Le dimensioni delle stecche si aggirano intorno a uno standard di quattro centimetri fino a sette nelle persiane alla genovese, che inoltre ha il bordo sagomato e non solo arrotondato. Per quanto riguarda i materiali, il legno, variamente verniciato, è la scelta classica (le ben note persiane colorate di verde caratterizzano in modo molto familiare le città di mare, ad esempio, con le loro facciate colorate), ma oggi garantiscono maggiore affidabilità l'alluminio o addirittura il ferro, soprattutto per quanto riguarda la manutenzione, che per questi infissi e un dato assolutamente da non sottovalutare.

Estetica e funzionalità

Le persiane ad ante scorrevoli, invece, contano su un movimento di apertura e chiusura appunto a scorrimento, muovendosi su due guide poste in basso e in alto. In generale, le persiane possono essere considerate come un vero accessorio d'arredo, che oltre a consentire una buona areazione all'interno degli spazi chiusi e l'indispensabile circolazione dell'aria, danno un aspetto gradevole all'esterno della casa. Sono anche molto efficaci nell'isolamento termico e acustico e con le loro combinazioni di forme e colori vanno incontro a tutte le esigenze, permettendo una chiusura ermetica e una copertura facile da manovrare.